Deprecated: Function split() is deprecated in /home/amoreperlacasa/modules/page/page.inc on line 364

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/amoreperlacasa/modules/page/page.inc on line 367
In Emilia-Romagna mese del riciclo e della raccolta differenziata di qualità

In Emilia-Romagna mese del riciclo e della raccolta differenziata di qualità

Ecco gli appuntamenti della manifestazione in tutti i capolughi di provincia della regione

11/ott/2011 Eventi Giulia Gaio

Per sensibilizzare i cittadini sui temi del riciclo e al recupero dei rifiuti da imballaggio, CONAI e il  Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, in collaborazione con ANCI, Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, hanno organizzato anche quest'anno “Il Mese del Riciclo e della Raccolta Differenziata di Qualità”, che si tiene nel corso del mese di ottobre in tutta Italia.

Dopo la tappa del 4 ottobre a Parma i prossimi appuntamenti nei capoluoghi dell'Emilia-Romagna sono venerdì 14 ottobre a Piacenza, venerdì 21 a Rimini, sabato 22 a Forlì, lunedì 24 a Ravenna, martedì 25 a Ferrara, mercoledì 26 a Bologna, venerdì 28 a Modena e sabato 29 Reggio Emilia.

La manifestazione è giunta alla seconda edizione ed ha l’obiettivo di spiegare ai cittadini come fare, attraverso le 10 semplici regole del   “Decalogo della Raccolta Differenziata di Qualità” di CONAI, una raccolta differenziata di qualità e migliorare così i risultati di riciclo degli imballaggi di acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro.

Il miglioramento della qualità della raccolta differenziata può fare la differenza sia in termini ambientali che economici. Questi ultimi si traducono infatti  in maggiori corrispettivi messi a disposizione dei Comuni da parte di CONAI nell’ambito di un accordo quadro con ANCI volto alla promozione della raccolta differenziata.

Secondo una stima CONAI, un Comune di 100.000 abitanti, con una raccolta differenziata complessiva intorno al 45%, in prima fascia di qualità per la raccolta di tutti gli imballaggi, può arrivare a ricevere corrispettivi pari a circa 1 milione di euro, quattro volte l’importo che percepirebbe se la qualità degli imballaggi differenziati fosse nell’ultima fascia di qualità. Allo stesso modo un  Comune di 1 milione di abitanti potrebbe arrivare a ricevere corrispettivi pari a circa 10 milioni di euro.