Deprecated: Function split() is deprecated in /home/amoreperlacasa/modules/page/page.inc on line 364

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/amoreperlacasa/modules/page/page.inc on line 367
Le porte di casa, una scelta di stile

Le porte di casa, una scelta di stile

Quelle grandi danno ariosità agli ambienti; quelle a scorrimento fanno guadagnare spazio

10/apr/2012 Edilizia Giulia Gaio

Quando si progetta la propria casa la prima cosa da considerare sono le componenti architettoniche già presenti nelle stanze, a partire per esempio dalle porte, elementi base per la definizione degli spazi interni ed esterni.

E' sempre consigliabile preferire porte grandi che donano ariosità e valore estetico agli ambienti. La porta, in ogni caso, è comunque la prima cosa visibile di ogni casa e, allo stesso modo, di ogni suo ambiente. Le porte, inoltre, sono presenti in numero elevato in spechifiche parti della casa, tanto da qualificare in forma pressochè isolata interi vani, detti di passaggio, come corridoi i ambiti di collegamento a più stanze. La stessa assenza di porte ha qualificato l'attività di famosi interior designer che hanno voluto così  mostrare la propria originalità creativa.

Anche il loro montaggio rivela scelte che possono determinare lo stile di una casa. Le porte a battente tradizionale possono essere sdoppiate in due battenti separati, comodissimi qualora si desideri stabilire un collegamento più elastico tra due ambienti. La massima apertura dei battenti potrebbe corrispondere alla fusione di due spazi, altrimenti separabili con il battente singolo.

A fianco del sistema più consolidato oggi esistono alternative interessanti, soprattutto per chi desideri guadagnare spazio, eliminando il problema del retro porta, un angolo quasi sempre perduto da ogni possibile utilizzo. Le porte a scorrimento, sia esterno che interno (note anche come porte "a scrigno") evitano di impegnare metri quadrati per la corsa della porta stessa.

Possono essere mimetizzate con la parete, quando per ragioni estetiche non si voglia interrompere la linearità e la continuità di uno spazio architettonico oppure quando si voglia giocare con un vedo/non vedo in casi particolari (porta di servizio, porta della cabina armadio o del bagno in camera).

Di fondamentale importanza è il materiale di cui le porte sono costituite o rivestite; in commercio esiste una sovrabbondanza di possibilità: dal classico legno al luminoso vetro, dal metallo alla carta, dai tessuti alla pelle. L'armonia per analogia o per contrasto con il contesto sarà l'unico criterio che può guidara la scelta definitiva.