Deprecated: Function split() is deprecated in /home/amoreperlacasa/modules/page/page.inc on line 364

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/amoreperlacasa/modules/page/page.inc on line 367
La Ricerca punta sul fotovoltaico di Archimede

La Ricerca punta sul fotovoltaico di Archimede

Il nuovo centro di Piacenza studierà i pannelli a concentrazione solare

20/nov/2011 Energia Giulia Gaio

E' possibile ottimizzare lo sfruttamento dell'energia solare grazie a pannelli fotovoltaici che usano specchi e lenti per concentrare la luce del Sole, seguendo lo stesso principio che Archimede mise in pratica più di duemila anni fa nella storica battaglia di Siracusa. Per sviluppare questo settore, la società "Ricerca sul Sistema Energetico" (Rse) ha creato un nuovo centro di ricerca a Piacenza, che sarà inaugurato lunedi 21 novembre.

La produzione di energia elettrica ottenuta grazie all'effetto fotovoltaico é da tempo considerata una delle realtà più promettenti per la generazione da fonti rinnovabili. Finora pero' lo sfruttamento della luce solare é stato molto limitato, sopratutto a causa dei costi elevati.

Ecco quindi che i pannelli a concentrazione solare promettono di superare questo ostacolo garantendo una migliore efficienza. In questi sistemi il sole non incide direttamente sulle celle solari come nel caso del cosiddetto fotovoltaico piano, ma viene preventivamente focalizzato da specchio o lenti, tali da concentrare la radiazione da 500, 1000 volte. In tal modo si riesce a produrre, a parità di superficie, potenze anche mille volte superiori rispetto a una cella al silicio di uguali dimensioni.

Nel caso della concentrazione solare, numerosi sono i settori industriali che vi possono trovare delle opportunità: la meccanica di precisione, per l'inseguimento solare, la lavorazione della plastica per le ottiche, la microelettronica per le celle solari e l'elettronica di potenza per gli inverter.

Il fotovoltaico a concentrazione solare é una tecnologia ancora in fase di sviluppo. Il nuovo centro di Piacenza permetterà di indagare meglio le prospettive offerte da questo settore, grazie ad attrezzature innovative e infrastrutture come camere bianche e gialle, oltre a impianti e apparecchiature ad altissima tecnologia quali il laboratorio per la crescita epitassiale MOCVD e il laboratorio di fotolitografia.