La Spal è solare col fotovoltaico

Primo esempio di progetto industriale finalizzato all'autofinanziamento di una società sportiva

24/set/2011 Energia Giulia Gaio

La Spal è la prima squadra di calcio italiana ad energia solare. La società calcistica ferrarese che oggi milita in Prima divisione di Lega Pro, ha infatti deciso di autofinanziarsi costruendo un grande impianto di energia solare.

Il parco fotovoltaico ArsLab, voluto da Spal 1907 copre un’area molto estesa e sorge sopra all’ex discarica di Hera per 292mila metri quadrati. Gli oltre 60.000 pannelli installati e già connessi alla rete Enel assicurano una produzione di 14 megawatt, pari al fabbisogno di circa settemila famiglie.

Il parco fotovoltaico è il più potente insediamento realizzato in Italia su inseguitori (meccanismi che consentono ai pannelli di muoversi seguendo l'orientamento del sole) ed è già da qualche giorno pienamente operativo.

La realizzazione dei quattro impianti da 3,5 megawatt di potenza che lo compongono è stata completata nei termini utili per beneficiare degli incentivi previsti dal terzo conto energia per il mese di agosto e gli oltre sessantatrèmila pannelli installati sono già stati connessi alla rete Enel.

Si tratta del primo esempio al mondo di progetto industriale finalizzato all'autofinanziamento di una società sportiva. Secondo i calcoli fatti dalla società, contando anche l'ammortamento delle spese, il sistema dovrebbe garantire almeno un milione di euro all'anno.