Deprecated: Function split() is deprecated in /home/amoreperlacasa/modules/page/page.inc on line 364

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/amoreperlacasa/modules/page/page.inc on line 367
Stadi ecologici in aumento

Stadi ecologici in aumento

L'Italia segue la scia estera, dove il concetto di edilizia sostenibile è applicato già da tempo

31/ott/2011 Edilizia Giulia Gaio

Sono diversi gli stadi italiani con l'anima ecologica, situati in città del centro-nord.

A Torino il nuovo Juventus Stadium punta a ridurre il più possibile il consumo energetico da fonti non rinnovabili. Per riuscirci fa ricorso a quattro leve: gli impianti solari termici per scaldare l'acqua degli spogliatoi e le cucine dei ristoranti, i pannelli fotovoltaici per sfruttare l'energia solare con i dispositivi di "inseguimento solare", il riutilizzo delle acque piovane per irrigare il campo e l'allacciamento alla rete di teleriscaldamento.

Per di più la stessa demolizione del vecchio Delle Alpi è avvenuta seguendo rigorosi criteri di eco-compatibilità: 40 mila metri cubi di calcestruzzo derivanti dalla frantumazione sono stati usati come sottofondo del nuovo cantiere; inoltre sono state riutilizzate 5 mila tonnellate di acciaio, 2 mila metri quadrati di vetro e 300 tonnellate di alluminio.

Da fine 2009 sulla copertura del Bentegodi di Verona sono installati 13.328 pannelli che producono un megawatt di energia pulita l'anno. Energia che copre il fabbisogno di 400 famiglie veronesi. Il surplus è soprattutto per l'ambiente, con l'abbattimento delle emissioni di anidride carbonica nell'ordine di 550 tonnellate.

E' veneto anche un altro progetto di eccellenza: i pannelli solari posti sui parcheggi dell'Euganeo di Padova servono, tra le altre cose, ad alimentare un tram cittadino e a illuminare le abitazioni di 1.200 famiglie.

Verrà invece installato a breve sulla tribuna del Picchi di Livorno un impianto fotovoltaico da 18,9 chilowatt: escludendo le quattro torri faro, l'impianto coprirà il 48 per cento del fabbisogno energetico annuo dello stadio. Sulla carta, poi, ci sono diversi altri progetti di stadi eco-sostenibili, dal Meazza al Dall'Ara, dal Friuli al Tardini.

All'estero, invece, l'edilizia sostenibile è un concetto applicato da almeno un decennio.

Bastava vedere gli stadi impiegati per i Mondiali del 2006 in Germania. Il Fritz Walter Stadion di Kaiserslautern e il Franken Stadion di Norimberga puntano forte sul solare: 5 mila pannelli solari per il primo, mille metri quadrati per di superficie occupata dai pannelli fotovoltaici per il secondo, mentre l'Olympiastadion di Berlino usa solo acqua piovana per l'irrigazione. Per non parlare del Letzigrund di Zurigo: il soffitto delle tribune è costuito il legno e il tetto è dotato dalla più importante installazione di pannelli solari della Svizzera.

Del tutto originale la scelta dell'Janguito Malucelli, club brasiliano di Curitiba, nello stato di Paranà: il piccolo stadio è stato realizzato su un prato in collina, con i pendii laterlai all'interno dei quali sono stati impiantati i seggiolini.