Deprecated: Function split() is deprecated in /home/amoreperlacasa/modules/page/page.inc on line 364

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/amoreperlacasa/modules/page/page.inc on line 367
La vernice fotovoltaica italiana

La vernice fotovoltaica italiana

Si chiama Photon Inside ed è stata sviluppata da ricercatori del CNR di Bologna

03/gen/2012 Energia Giulia Gaio

La vernice fotovoltaica italiana, nata in casa CNR a Bologna (dove è stata anche brevettata) e commercializzata dall’austriaca Bleiner AG, è una vernice fotovoltaica multistrato che è in grado di rivestire qualsiasi superficie ed è in grado di convertire le radiazioni luminose (naturali o artificiali) in energia elettrica.

I padri di questa invenzione l’hanno chiamata “Photon Inside, la quarta onda dell’energia solare” ed è una miscela di materiali polimerici e particelle di ossidi di adeguate dimensioni nanometriche.

Con 50mq di PhotonInside si creano circa 3KW di energia elettrica ma visto che si possono facilmente trattare anche superfici enormi si possono ricavare anche grandi quantità di energia ma la cosa interessante è che poiché la vernice fotovoltaica in questione non contiene silicio, materiale assai costoso, i suoi prezzi sono dimezzati rispetto ai tradizionali pannelli fotovoltaici.

Calcolando una palazzina di 6 famiglie, ciascuna con un contratto di circa 3KW, si dovranno verniciare circa 288mq di tetto o di facciata per soddisfare il fabbisogno energetico con una spesa complessiva di circa € 60.000. La maggior parte delle materie prime utilizzate dalla PhotonInside poi sono comunemente disponibili e non sono soggette  al monopolio delle multinazionali.

Questa vernice fotovoltaica come quella che sarà prodotta e stampata dalla Corus (gruppo manifatturiero anglo-olandese dell’acciaio) non utilizza il silicio e addirittura la pittura solare è influenzata dal materiale su cui è posata, aumentandone o diminuendone le prestazione.

Questo fatto influenza anche i costi di produzione per watt di energia generata, permettendo anche un ottimizzazione di questi ed il vantaggio di prevedere eventualmente di generare energia in eccesso per essere vantaggiosamente fatta tornare nella rete.