Deprecated: Function split() is deprecated in /home/amoreperlacasa/modules/page/page.inc on line 364

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/amoreperlacasa/modules/page/page.inc on line 367
Wildpoldsried, esempio di indipendenza energetica

Wildpoldsried, esempio di indipendenza energetica

La cittadina tedesca produce energia per il 321% in più rispetto a ciò che necessità

14/gen/2012 Energia Giulia Gaio

Wildpoldsried è un piccolo paese della Germania situato nel land della Baviera che produce energia per il 321% in più rispetto a ciò che necessità, creando circa 4 milioni di euro di fatturato annuo. Un risultato notevole per una piccola e modesta comunità agricola che è stata in grado di investire in infrastrutture energetiche pubbliche.

Così non solo la Germania annuncia di voler chiudere le sue centrali nucleari nei prossimi anni ma su scala nazionale assistiamo anche ad imponenti progetti di rilancio del settore energetico, già ad aprile abbiamo assistito all’annuncio del via alla realizzazione di 5000 chilometri di nuove linee di trasmissione ad alta tensione con l’obiettivo di raddoppiare la sua attuale produzione di energia rinnovabile per arrivare al 35% entro il 2020.

Non c’è da sorprendersi se la nazione sia sto in grado di vincere facilmente il concorso Solar Decathlon (il concorso internazionale dedicato a progetti di case attive), anno dopo anno in Germania, la progettazione di case a basso consumo si è spostata verso la progettazione di interi villaggi a basso consumo o addirittura villaggi attivi in grado di produrre enormi quantità di energia.

Ed il piccolo paese di Wildpoldsried è uno di questi, dando il via alle nuove iniziative in tema energetico a partire dal 1997, quando il consiglio comunale decise che ogni nuova attività dovesse portare nuove entrare al comune e non creare debito.

Negli ultimi 14 anni la comunità si è dotata così di nove grandi edifici con impianti fotovoltaici, quattro impianti a biogas ed un parco eolico composto da sette pale, mentre alcuni quartieri già beneficiavano di tre piccole centrali idroelettriche.

Il caso. Il caso di Wildpoldsried, popolato da 2600 anime, ha avuto così tanto successo che è stata anche realizzata una dichiarazione d’intenti WIR-2020 Wildpoldsried Innovativ Richtungsweisend (Wildpoldsried leadership innovativa). Un documento del consiglio che punta, grazie alle azioni concrete realizzate, ad ispirare cittadini e creare posti lavori nel settore green nell’area locale.

Come risultato del successo, Wildpoldsried ha ricevuto numerosi riconoscimenti nazionali ed internazionali. Il consiglio comunale per questo ospita spesso visite guidate di altre delegazioni comunali su come avviare programmi per la conservazione dell’energia e dal disastro di Fukushima il sindaco di Wildpoldsried, spesso si trova all’estero per tour mondiali, per promuovere le iniziative della propria cittadina e alla rivista Biocycle spiega che “iniziative come queste devono essere intraprese da una parte dagli organi istituzionali e dall’altra dai cittadini. Questo modello non può essere forzato da un solo lato. Ci ritroviamo a spendere molto tempo per parlare ai consigli comunali degli amministratori che ci fanno visita perché molto spesso sono proprio non aggiornati rispetto ai cittadini. Gli mostriamo così un modello migliore di pratiche concrete e molti rimangono esterrefatti dai benefici immediati delle azioni che intraprendiamo. Dal tour che facciamo i nostri ospiti capiscono come possono realmente funzionare bene le cose soprattutto quando esiste entusiasmo da parte di tutti.”