Cos'è la bioedilizia?

Il termine bioedilizia si riferisce all’applicazione di criteri di ecosostenibilità e tecniche costruttive che sfruttano al massimo sistemi di risparmio energetico nel campo dell’edilizia.

10/ott/2011

L'inquinamento atmosferico o il riscaldamento globale si associano
al traffico stradale o all'industria.
È un immagine sbagliata. In realtà il 50% dell’inquinamento atmosferico in Europa è prodotto dal settore edilizio.
Si tratta di migliaia di prodotti a base di sostanze petrolchimiche, realizzati con un consumo massiccio di energie non rinnovabili.
Tutto questo si ripercuote sull'ambiente esterno e su quello domestico.

Diversamente dal settore edilizio tradizionale dove si usano materie prime create dall uomo per la realizzazione dei materiali, la bioedilizia sfrutta prodotti naturali, ecocompatibili.

Oltre ai materiali è fondamentale la tecnica di progettazione e costruzione o gli accorgimenti di manutenzione e miglioria, le tecniche di coibentazione e isolamento e le fonti energetiche utilizzate

Progettazione e materialiDalla costruzione alla modifica e manutenzione. Proggettazione e scelta dei materiali idonei anche con piccoli accorgimenti graduali
Coibentazione e IsolamentoIsolamento termico Caldo/freddo in estate/inverno. Termocappotti, tetti ventilati, serramenti, pavimenti, captazione e mantenimento del calore solare
Energia
e impianti
Climatizzazione estate/inverno, elettricità.
Sistemi di ventilazione, scambiatori di calore,
fotovoltaico, eolico, geotermia, biomasse


Una casa costruita con tutti gli elementi e criteri della bioedilizia può raggiungere “performance” incredibili.
Perfino nei climi più freddi il fabbisogno di energie per il riscaldamento può essere ridotto del 90%.

I vantaggi che se ne ricavano non si limitano al risparmio energetico, ma soprattutto all’impatto ambientale (patrimonio nostro ed eredità per i nostri figli) e alla qualità della vita di chi abita la casa.


La Cerfiticazione energetica

Dal primo luglio 2008 è divenuta obbligatoria la certificazione energetica degli edifici di nuova costruzione o oggetto di ristrutturazione integrale.
E’ inoltre obbligatoria la certificazione degli immobili oggetto di compravendita.
Dal primo luglio 2009 tale obbligo è stato esteso anche alle singole unità immobiliari soggette a trasferimento a titolo oneroso, mentre dal primo luglio 2010 lo è anche per le unità immobiliari soggette a locazione.



1. Benessere e comfort abitativo
2. Ecocompatibilità
3. Protezione termica
4. Assenza di umidità
5. Statica e antisismica
6. Isolamento acustico elevato
7. Protezione antincendio
8. Durabilità e manutenzione


Ai più la Biocasa” o “Ecocasa” o “Casasostenibilepuò sembrare un sogno, qualcosa di lontano e irraggiungibile, una casa perfetta ma che non gli appartiene, soprattutto se già proprietari di una casa costruita con criteri tradizionali. In realtà è tutto molto più facile di quello che sembra.

Il concetto di Bioedilizia è un approccio mentale diverso rispetto la propria casa e il proprio stile di vita, è un inarrestabile passo evolutivo, del singolo, dell’industria costruttiva e della società stessa.
Il cambiamento è inevitabile.
Vi accorgerete che attraverso piccoli accorgimenti anche graduali potrete lentamente trasformare i vostri spazi in qualcosa di nuovo.