Deprecated: Function split() is deprecated in /home/amoreperlacasa/modules/page/page.inc on line 364

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/amoreperlacasa/modules/page/page.inc on line 367
Come deve essere la casa ecologica?

Come deve essere la casa ecologica?

La casa ecologica e le sue regole

23/set/2010 Edilizia

Si fa un gran parlare di case ecologiche, di bio architettura e di edilizia biologica, ma come deve essere veramente la casa ecologica?
Come deve essere una casa per essere considerata "sostenibile?
Abbiamo trovato un interessantissimo articolo che risponde a queste domande, in modo semplice e preciso, ed abbiamo pensato di riportarne un pezzo per rendervi partecipi di questo nuovo ed affascinante mondo biologico.

La bioarchitettura, o "biologia del costruire", non si propone solo di evitare i danni di una casa "inquinata". Va oltre: considera la casa come un secondo "guscio" (il primo sono i vestiti). Data questa concezione, cerca di riscoprire e recuperare sistemi di costruzione semplici e naturali a misura d'uomo. La bioarchitettura paragona la casa a un organismo vivente. I suoi muri devono "respirare", per trattenere il calore d'inverno e disperderlo in estate. I materiali con cui è costruita devono essere il più possibile naturali. I colori, la forma, la disposizione delle stanze devono generare benessere.

Il discorso va al di là dei consigli pratici dell'ecologia domestica per sconfinare nella psicologia, nell'ecologia dei consumi, nella scelta del tipo di vita: non solo una casa senza pericoli, ma anche - in positivo - una casa naturale, armonica, salutare. La "casa ecologica" diventa il nostro vestito e la nostra opera d'arte, rivelando un diverso rapporto con gli altri e con l'ambiente. Il pensiero teorico si traduce in ambienti in cui le persone dormono bene, studiano e lavorano con una buona concentrazione, si rilassano senza sforzo. Dove gli ospiti sostano con piacere in ambienti armonici, in salotti caldi e accoglienti. Dove la luce del sole entra a fiotti dalle finestre e trovano dimora tante piante verdi.

Ma attenzione: anche la "bio-casa" può diventare una moda, un "look" da rincorrere con superficialità. Magari solo per non sfigurare con l'amica che ha un soggiorno in perfetto stile "bio" ed "ecologicamente corretto". Occorre quindi riuscire a distinguere l' utile dal futile, concentrarsi sui punti essenziali che apportano veramente dei vantaggi pratici e benessere.

Arrivano i Bioarchitetti
Ci sono professionisti specializzati in materia: si chiamano "tecnici di bioarchitettura" e ricevono un attestato di qualifica superiore al termine del percorso formativo. Sono i laureati ammessi a Trieste al corso di specializzazione, che si propone di trasformare architetti, ingegneri e urbanisti in esperti nell'organizzazione ecologica dello spazio edificato. Tra le materie di studio: energie alternative, fitodepurazione (cioè la depurazione dell'aria attraverso le piante), psicologia dell'abitare, gestione dei rifiuti.

Un check-up alla casa
Ci sono anche tecnici che effettuano perizie accurate delle abitazioni, per scoprire le cause di fenomeni come il dormire male e l'irritabilità. E ci sono strutture che dispongono di apposite strumentazioni per misurare la presenza di radon, formaldeide, radioattività e onde elettromagnetiche. Il costo non è alto e l'investimento è sicuramente valido, specialmente nel caso di terreni ancora da costruire. Le perizie vengono effettuate da architetti, medici e geobiologi specializzati.

Leggi il resto della notizia al sito http://digilander.libero.it/solaria2003/ecologica.html