Deprecated: Function split() is deprecated in /home/amoreperlacasa/modules/page/page.inc on line 364

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/amoreperlacasa/modules/page/page.inc on line 367
Il nucleare ਠil passato

Il nucleare ਠil passato

Guardiamo avanti e facciamolo in modo pulito

31/mar/2011 Energia Rudy Bandiera

Ci siamo trovati spesso parlare di energia rinnovabile, di eolico, di fotovoltaico e ci siamo anche trovati spesso parlare di nucleare, ma non abbiamo mai sottovalutato né la fame energetica dovuta al nostro tipo di vita né la possibilità di cambiare direzione e prendere una strada più eco sostenibile.

Ci hanno sempre raccontato che il nucleare è indispensabile, che ne abbiamo bisogno come dell'aria che respiriamo e che non possiamo farne a meno perché è l'unico tipo di energia che ci fornirebbe quello di cui necessitiamo, ma noi abbiamo sempre pensato che le cose possono cambiare: non è perché abbiamo le centrali ai confini che dobbiamo farle anche dentro i confini.

Abbiamo sempre sostenuto che un minor consumo è il primo passo verso un'energia pulita, che una minore dispersione grazie agli infissi e alla coibentazione siano la prima cosa da fare per risparmiare energia mentre la seconda cosa da fare è quella di iniziare produrre in maniera pulita.

A quanto pare non è un visionario chi sostiene che si può fare visto che qualcuno l'ha già fatto:

“Un comune su otto in Italia è autosufficiente dal punto di vista elettrico grazie a sole, vento, biomasse e geotermia; a Lecce si produce più elettricità verde di Friburgo, la celebrata capitale tedesca del fotovoltaico; nel 94% dei municipi italiani è presente ormai almeno un impianto rinnovabile. Accusate di essere troppo costose, marginali e inaffidabili, le fonti verdi si prendono la loro rivincita e lo fanno con "Comuni Rinnovabili 2011", il dossier di Legambiente che fotografa la diffusione delle micro centrali ad energia alternativa sul territorio nazionale.” (Fonte)


Se vi fosse ancora qualcuno che mi racconta che le centrali nucleari sono una necessità fate loro leggere queste poche righe e riflettiamo tutti insieme sul fatto che l'unica vera necessità è quella di non produrre scorie che durino 200 milioni di anni.