Deprecated: Function split() is deprecated in /home/amoreperlacasa/modules/page/page.inc on line 364

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/amoreperlacasa/modules/page/page.inc on line 367
Google investe sulle energie rinnovabili

Google investe sulle energie rinnovabili

15/nov/2010 Energia
 

Difficile pensare ad una azienda enorme, straordinariamente influente e modernissima che investe in fonti rinnovabili di energia? No, se si considera come un valore l'impatto zero.

In effetti siamo abituati a pensare, quando immaginiamo le grandi aziende, a delle fabbriche fumose ed inquinanti, dalle quali ciminiere e camini emanano miasmi intollerabili ma di forte impatto positivo sull'economia, ma visto che siamo quasi nel 2011 la nostra visione dell'industrializzazione deve cambiare.

A pensarci, o meglio a cercare di fare cambiare la nostra idea di industrializzazione ci pensa Google che investe milioni di dollari “nel vento”, scommettendo non sul nucleare come vorremmo fare noi italiani ma su una energia che non si esaurirà mai, ovvero il vento e l'energia eolica che ne consegue.

Google, il colosso informatico di Mountain View torna ad investire nelle energie rinnovabili con un progetto faraonico con l'obiettivo di sviluppare entro il 2021, una potenza eolica offshore di 6.000 megawatts.

La prima fase del progetto, operativa già dal 2016, prevede la realizzazione dei primi 200 km di linea costiera per un investimento di circa 1.8 miliardi mentre entro il 2020 saranno operativi gli altri 400 km.

Per restare in tema italiano, questo progetto consentirebbe di produrre la stessa energia elettrica ottenuta dalla costruzione di 5 reattori nucleari di taglia media, molto diffusi negli Usa, evidenziando come il nucleare non sia certo una alternativa economica a tante altre possibili scelte.

L'Italia, con oltre 7458 km di coste e con una insolazione accentuata, è forse uno dei paesi a livello europeo dotato di maggior potenziale elettrico rinnovabile, tanto che la sola potenza eolica off shore potenzialmente sfruttabile è pari a 4000 MW. (fonte)

 

Insomma, Google non solo ci dimostra che le possibilità esistono ma anche che si possono raggiungere con successo. Perchè si investe nel nucleare quando si potrebbe investire nell'eolico?